La biodiversità e la protezione della natura, due preoccupazioni per la maggioranza dei cittadini europei

594

Secondo una recente inchiesta, condotta su scala europea da Eurobarometro, il 96% dei cittadini europei intervistati esprime la propria preoccupazione sul tema della protezione della natura e della biodiversità.

Il sondaggio che ha interessato 27 643 cittadini dei 28 Paesi, giunge in un contesto storico in cui la perdita di biodiversità è oggetto dell’attenzione della stampa mondiale, ponendosi come una priorità anche nell’agenda politica internazionale. Mette in particolare evidenza i punti seguenti :

° Un generale incremento nella percezione collettiva dell’importanza del tema della biodiversità e nella coscienza dei rischi che corre. In proposito, le principali minacce percepite derivano dall’inquinamento dell’aria, dei suoli e dell’acqua, dalle catastrofi di origine umana e dai cambiamenti climatici. Le convinzioni, maturate dai cittadini europei su questa tematica, coincidono con gli obiettivi che si propone la Strategia U.E. sulla biodiversità per il 2020. Anche le Istituzioni europee hanno infatti espresso il loro impegno nel combattere la perdita, sempre più accentuata, della biodiversità e nel garantire la protezione dei diversi ambiti ecosistemici, in attuazione della direttiva comunitaria Habitat e Uccelli.

Inoltre, la gran parte degli europei considera la protezione della natura, dell’ambiente e della biodiversità come uno dei beni fondamentali e di gran lunga più importanti rispetto allo stesso sviluppo economico, sottolineando l’importanza della biodiversità per la produzione di generi alimentari, combustibili e medicinali.  

Infine, la maggior parte delle persone intervistate ritiene che debba essere l’Unione Europea a mettere in campo le azioni più efficaci a tutela della biodiversità e degli ecosistemi, in particolare politiche di ripristino della natura e della biodiversità per compensare i danni subiti finora e una migliore informazione dei cittadini sull’importanza della biodiversità per lo sviluppo economico  a lungo termine e per il futuro del Pianeta.

Per approfondire: il comunicato della Commissione, il report dell’Eurobarometro


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here