Il Parlamento europeo per i giovani

554

Il Premio “Carlo Magno” della gioventù e l’iniziativa Discover EU sono stati al centro dell’attività del Parlamento europeo

Il Parlamento europeo si è recentemente dedicato ai giovani grazie a due eventi: la cerimonia di consegna del Premio europeo “Carlo Magno” della gioventù, svoltasi ad Aquisgrana, e il lancio dell’iniziativa Discover EU, destinata ai diciottenni europei.

Il Premio europeo “Carlo Magno” della gioventù, assegnato annualmente dal Parlamento europeo a giovani che abbiano concepito un’idea per favorire lo scambio fra persone di diversi paesi europei, è stato conferito al progetto polacco Worcation. Esso offre la possibilità di lavorare nel campo di prigionia tedesco Stalag VIII, utilizzato nel corso della Seconda guerra mondiale. I volontari, appositamente formati, svolgono il lavoro di archeologi o si occupano di intervistare le famiglie degli ex detenuti.

Al secondo posto si è, invece, classificato il progetto italiano Juvenilia, che vuole diffondere nei giovani la passione verso il teatro, l’opera e il balletto. A tal scopo, vengono organizzati scambi culturali e forniti biglietti per assistere agli spettacoli a prezzi favorevoli.

I vincitori hanno avuto, inoltre, modo di incontrare e discutere con Emmanuel Macron, in quanto al presidente della Repubblica francese è stato assegnato il Premio “Carlo Magno” 2018 «per la passione e l’impegno nei confronti dell’Europa».

Il Parlamento europeo si è altresì occupato dei giovani lanciando l’iniziativa Discover EU, che permetterà a circa 30 mila diciottenni cittadini dell’Unione europea di viaggiare gratuitamente in treno fino a 30 giorni in non più di quattro Stati Membri.

La prima procedura di registrazione verrà aperta online il 12 giugno prossimo (fino al 26 giugno), mentre una seconda fase si aprirà successivamente. I destinatari sono tutti i cittadini dell’Unione europea che abbiano compiuto 18 anni al 1° luglio 2018.

Il Parlamento europeo si è sempre espresso favorevolmente a questa iniziativa, votando tre risoluzioni che consentissero la piena attuazione di questo progetto. Gli eurodeputati ritengono, infatti, che in questo modo i giovani europei possano comprende le anime e i valori comuni dell’Unione, promuovendo di fatto un rafforzamento dei valori fondanti del progetto comunitario.

 

Approfondisci/1

Approfondisci/2

LASCIA UN COMMENTO