Il Consiglio definisce la posizione dell’UE per il vertice delle Nazioni Unite sul clima che si svolgerà a Sharm el-Sheikh (COP 27)

229

Lunedì 24 ottobre il Consiglio europeo ha approvato le conclusioni che fungeranno da posizione negoziale generale dell’UE per la 27ª conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 27) che si svolgerà a Sharm el-Sheikh, Egitto, dal 6 al 18 novembre 2022.

Tra queste emergono sottolineate le opportunità che un’azione ambiziosa per il clima potrebbe apportare al pianeta, all’economia globale e alle persone, oltre all’importanza di garantire una transizione giusta verso economie e società sostenibili e resilienti ai cambiamenti climatici, che non lascino indietro nessuno.

Il Consiglio tiene a ricordare agli Stati membri dell’UE gli impegni costanti precedentemente concordati con le parti sociali e invita chiudere il capitolo sul carbone attraverso la sua eliminazione progressiva nonché l’interruzione delle sovvenzioni ai combustibili fossili inefficienti per accelerare la loro transizione energetica; riconosce che tutti i paesi debbano intensificare gli sforzi di adattamento riducendo nel contempo con urgenza le emissioni e realizzando chiari progressi verso il conseguimento dell’obiettivo mondiale di adattamento, di rafforzamento della resilienza e di riduzione della vulnerabilità per proteggere le persone, i mezzi di sussistenza e gli ecosistemi; infine riafferma l’invito a tutti i paesi di intensificare gli sforzi per mobilitare finanziamenti da tutte le fonti al fine di sostenere l’azione per il clima e integrare il clima in tutti i flussi finanziari.

Per approfondire: il comunicato del Consiglio europeo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here