I vincitori del premio Lorenzo Natali

40

Lo scorso 22 giugno, si è tenuta, a Bruxelles, contemporaneamente alle Giornate europee dello sviluppo del 2022, la giornata di premiazione dei vincitori del premio Lorenzo Natali. Questa giornata si colloca nell’ambito di una cerimonia, che ricorre da più trent’anni, dalla morte del Commissario europeo per lo Sviluppo e strenuo difensore della libertà di espressione, Lorenzo Natali

Con la sua trentesima edizione, il Premio, a lui dedicato, continua a rendere omaggio all’informazione coraggiosa e appassionante, non solo d’Europa. Anche quest’anno, infatti, la Giuria, composta da cinque esperti di fama internazionale del mondo del giornalismo, ha vagliato 800 candidature, provenienti anche da stati extraeuropei.

Si annoverano, tra i vincitori:

  • Ritwika Mitra, che ha fatto luce sulla tratta di esseri umani in India e che ha vinto il Gran Premio “Lorenzo Natali”;
  • Rémi Carton e Paul Boyer, che hanno denunciato la schiavitù infantile ad Haiti e sono risultati vincitori del premio per i migliori giornalisti emergenti.
  • Vânia Maia, che ha affrontato la situazione precaria dei lavoratori immigrati in Portogallo ed è risultata vincitrice del Premio Europa.

Jutta Urpilainen, Commissaria per i Partenariati internazionali, ha dichiarato: “La guerra sul suolo europeo e la diffusione della disinformazione ricordano a tutti noi quanto il giornalismo di qualità sia necessario, per far comprendere al mondo le questioni che contano realmente. Il potere di far luce sulle ingiustizie e dar voce alle persone vulnerabili sono le vostre armi.”

Per ulteriori informazioni: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here