Frodi trasfrontaliere: nuova rete di cooperazione

845

Con l’inaugurazione, il 28 febbraio a Bruxelles, di una nuova rete di lotta contro le frodi, gli operatori commerciali che si rendono responsabili di violazioni della legge a livello transfrontaliero saranno ormai soggetti a misure repressive in tutta l’Ue. La rete contrasterà   infatti tutti i tipi di truffe transfrontaliere (come le lotterie fantasma e i finti club vacanza), nonchà© le violazioni sistematiche della normativa comunitaria in materia di tutela dei consumatori (dal rifiuto delle compagnie aeree di risarcire i passeggeri per il ritardo dei voli alla vendita forzata di vacanze in multiproprietà  , fino all’invio di opuscoli vacanze ingannevoli ai consumatori di altri paesi Ue). Il regolamento stabilisce inoltre i requisiti minimi per le autorità   nazionali, tra cui la possibilità   di effettuare ispezioni in loco, di imporre il pagamento di multe e di esigere la cessazione di comportamenti illegali da parte delle società  . I poteri conferiti a tali autorità   potranno ad esempio portare al congelamento dei beni dei truffatori e all’adozione di misure atte a impedire loro di provocare ulteriori danni ai consumatori e ai commercianti onesti.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here