Entra in vigore il regolamento sui dati, cosa cambia?

37

Il nuovo regolamento europeo sui dati, in vigore dall’11 gennaio, mira a migliorare l’accesso ai dati nel mercato dell’UE per cittadini e imprese, promuovendo l’uso, la condivisione, la conservazione e il trattamento dei dati nel rispetto delle norme europee. 

Le nuove norme portano diversi miglioramenti, come la riduzione dei costi per i servizi post-vendita e di riparazione dei dispositivi intelligenti. Ad esempio, in caso di guasto, ora è possibile richiedere l’accesso ai dati per la riparazione, consentendo a varie imprese di offrire servizi personalizzati. 

Inoltre, si aprono nuove opportunità per l’utilizzo di servizi basati sull’accesso ai dati, facilitando la consulenza personalizzata per macchinari di fabbricanti diversi.
Il regolamento assicura anche un miglioramento dell’accesso ai dati raccolti dai dispositivi, consentendo a entrambe le parti, produttori e utenti, di accedervi e questo contribuisce a un miglioramento complessivo dei prodotti. 

In sintesi, il regolamento sui dati permette al settore pubblico di accedere ai dati detenuti dal settore privato per affrontare emergenze pubbliche, come inondazioni e incendi boschivi e protegge le imprese europee da clausole abusive nei contratti di condivisione dei dati, favorendo una partecipazione più attiva delle piccole imprese nel mercato dei dati.

L’applicazione del regolamento nell’UE avverrà il 12 settembre 2025.

Per saperne di più: Entra in vigore il regolamento sui dati: cosa significa per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here