Diplomazia dell’acqua: un maggiore impegno dell’UE

47

Il 19 novembre, il Consiglio ha approvato conclusioni in cui sottolinea l’importanza strategica dell’acqua. Infatti, è fondamentale per molti obiettivi dell’agenda 2030, quali:

  • lo sviluppo sostenibile,
  • la riduzione della povertà,
  • la sicurezza alimentare e nutrizionale,
  • lo sviluppo umano,
  • l’azione per il clima,
  • la protezione dell’ambiente,
  • la biodiversità e la conservazione degli ecosistemi,
  • l’azione umanitaria,
  • la pace e la stabilità,
  • l’importanza dell’acqua quale diritto umano.

Nelle conclusioni, il Consiglio ha ribadito l’impegno diplomatico dell’UE in materia di risorse idriche. Pertanto, l’UE si impegnerà maggiormente nella cooperazione transfrontaliera del settore idrico, quale strumento per la pace, la sicurezza e la stabilità. Inoltre, invita ad aumentare le sinergie tra la diplomazia dell’acqua e la diplomazia energetica.
Tuttavia, resta la preoccupazione da parte del Consiglio per il fatto che l’obiettivo di sviluppo sostenibile (OSS) n. 6 – “Garantire la disponibilità e la gestione sostenibile delle risorse idriche e servizi igienico-sanitari per tutti” – rimane gravemente compromesso e sottofinanziato.
A tal fine, l’UE attende con interesse la conferenza dell’ONU sull’acqua del 2023 quale occasione per mobilitare tutti i portatori di interessi e i settori e sottolinea la necessità di risultati concreti.

Per saperne di più: Diplomazia dell’acqua: un maggiore impegno dell’UE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here