Dati Eurostat 2014 sui richiedenti asilo

Secondo l’Istituto europeo di Statistica (Eurostat), iil numero dei richiedenti asilo nell’UE è aumentato in un anno di 191.000 persone (+44%), raggiungendo quota 626.000 unità. Particolarmente consistente è stato l’aumento di siriani (dai 50.000 del 2013 ai 123.000 del 2014).

Il Paese europeo che ha registrato il maggior numero di domande è la Germania (202.700 richiedenti. 32% del totale); seguono Svezia (13% del totale), Italia (10%) e Francia, per altro unico Paese in cui le domande di asilo sono leggermente diminuite rispetto al 2013 (-5%), a fronte di consistenti aumenti in tutti gli altri Paesi sin qui citati (dal +143% dell’Italia al +50% della Svezia).

Il tasso di richiedenti asilo più elevato, in rapporto alla popolazione dei residenti si registra in Svezia (8,4‰), il più basso in Slovacchia e Romania (0,1‰)

La Siria resta il principale Paese di origine dei richiedenti asilo con 122.800 domande, pari al 20% del totale; più della metà di esse (71.000) sono state presentate in Germania o in Svezia; anche in Belgio, Bulgaria, Danimarca, Spagna, Cipro, Paesi Bassi, Regno Unito e Slovenia.

Al secondo posto nell’elenco dei Paesi di provenienza, figura l’Afghanistan (41.300 richiedenti, pari al 7%), seguito da Kosovo (6%).

Eurostat rileva anche i dati relativi alle decisioni che risultano positive in prima istanza nel 45% dei casi. In particolare, su 360.000 decisioni adottate, 163.000 hanno determinato la concessione dello status di rifugiato, la protezione sussidiaria o il permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Approfondisci 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here