Contrastare la violenza di genere in tutta l’Unione

80
Approvata dal Parlamento una risoluzione che apre la strada a misure su scala europea

Nel corso dell’ultima sessione plenaria, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione con la quale si richiede alla Commissione europea la formulazione di una proposta di legge finalizzata a far fronte alla violenza e alla discriminazione di genere in tutte le sue forme nel territorio dell’Unione.

In particolare, si richiede l’inserimento della violenza di genere nel novero delle sfere di criminalità individuate dall’articolo 83 del Trattato sul funzionamento dell’Unione quali crimini da contrastare su base comune europea, fornendo così le basi per l’adozione di una direttiva vincolante. 

La futura direttiva, secondo quanto previsto dalla risoluzione, dovrà includere misure di prevenzione del fenomeno, servizi di protezione e risarcimento per le vittime, disposizioni che garantiscano l’inclusione degli episodi di violenza tra gli elementi necessari per l’attribuzione della custodia di minori in caso di separazione e standard minimi comuni di applicazione della legge.

La risoluzione è stata approvata con una netta maggioranza: 427 voti a favore, 119 contrari e 140 astenuti. Hanno sostenuto la proposta socialdemocratici, liberali, verdi e la sinistra, mentre il partito popolare si è diviso quasi equamente tra il supporto e l’astensione. 

Per approfondire: il comunicato del Parlamento europeo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here