Antonio Megalizzi, uno di noi

Antonio era di Trento, veniva da una terra di frontiera e proprio per questo sapeva quanto fosse fragile la pace nell'Europa dei nazionalismi, quella riscattata dal progetto di un’Unione tra popoli e culture diverse. Antonio voleva vedere l'Unione da vicino per raccontarla a chi quel progetto condivideva e a chi le era ostile anche perché non la conosceva. Antonio era uno di noi, coetaneo della maggior parte dei volontari di APICE, animati dalla comune passione di capire e raccontare il sogno di un'Europa di pace, quella minacciata dentro e fuori da estremismi irresponsabili, quando non criminali.

Dichiarazione dei leader dei 27 Stati membri e del Consiglio europeo, del Parlamento europeo...

La dichiarazione di Roma (25 marzo 2017) Noi, i leader dei 27 Stati membri e delle istituzioni dell'UE, siamo orgogliosi dei risultati raggiunti dall'Unione europea:...

Lettera del Presidente francese Macron ai cittadini europei

"Cittadini d’Europa, Se prendo la libertà di rivolgermi direttamente a voi, non è solo in nome della storia e dei valori che ci riuniscono. È perché è urgente. Tra qualche settimana, le elezioni europee saranno decisive per il futuro del nostro continente. Mai dalla Seconda Guerra mondiale, l’Europa è stata così necessaria. Eppure, mai l’Europa è stata tanto in pericolo". #Macron

EuropAscolta – il primo report dell’iniziativa

E' ora disponibile il primo report sui risultati dell'iniziativa #EuropAscolta. Cos'hanno chiesto i cittadini di Cuneo all'Unione europea e alle sue istituzioni? Scopriamolo insieme!

Comunicato stampa: La Cuneo di Domani è smart

Si è svolto lo scorso 11 gennaio in un gremito Salone d’Onore l’incontro “Cuneo Domani. Verso una smart city metropolitana” sul tema della “città intelligente”.

È ora di sventolare la bandiera europea

Quando ci vuole, ci vuole. Come per l'alcol, l'uso della bandiera va fatto con moderazione. Qualcuno - magari fossero molti di più- ha ancora memoria di quando le bandiere aizzavano alla guerra degli uni contro gli altri in Europa. E sono tristi ancora oggi le bandiere che avvolgono le bare dei nostri militari morti per ristabilire la pace nel mondo. Ma è proprio perché le scene di un tempo non si ripetano più che oggi APICE ha deciso, insieme con altri movimenti europei, di invitare chi ha a cuore la pace a fare sventolare la bandiera europea ai balconi delle nostre case.

Editoriali e commenti

Ultime news

Schede tematiche