Bilancio 2006, difficile accordo

893

Si prospetta difficile un accordo fra Consiglio e Parlamento sul bilancio 2006 prima della seconda lettura del Consiglio Ecofin. Il COREPER (Comitato rappresentanti permanenti) ha infatti reso noto che i 25 non sono disposti ad accettare il piano del Parlamento che prevede una grande flessibilità   del bilancio per finanziare alcune azioni esterne (ricostruzione dell’Iraq, aiuti alle popolazioni colpite dallo tsunami e compensazioni ai Paesi di Africa, Caraibi e Pacifico produttori di zucchero). Inoltre, le previsioni di Consiglio e Parlamento in termini di crediti di pagamento divergono di quasi 5 miliardi di euro.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here