Aung San Suu Kyi ha vinto le elezioni in Birmania

1565

Giornata storica per il coraggio di una donna e per la democrazia!

Dopo anni di dittatura militare, la Birmania ha tenuto ieri le sue prime elezioni libere da 25 anni a questa parte. Ha vinto con circa il 70% dei voti la Lega nazionale per la democrazia, il Partito di Aung San Suu Kyi. I militari, per ora, hanno ammesso la loro sconfitta elettorale, anche se la storia del Paese e dei suoi cittadini invita ancora alla prudenza.

È importante qui rendere omaggio a questa esile e splendida donna, carica di silenzioso e solido coraggio che non ha esitato a trascorrere gran parte della sua vita fra la prigione, gli arresti domiciliari e la privazione degli affetti più cari in nome della libertà per il suo Paese.

Premio Nobel per la Pace già nel 1991, Aung oggi ha vinto. Nei media, il suo viso sempre incorniciato di fiori esprimeva senz’altro la gioia di un tale traguardo, ma non nascondeva il prezzo pagato per una lotta ad armi così impari.

Nell’esprimere l’emozione per una tale vittoria, forte è il sentimento di speranza che suscita ed ha sempre suscitato Aung San Suu Kyi. Oggi infatti ci sentiamo tutti un po’ più “armati” per credere nella pace e nella democrazia e per questo le inviamo il nostro più intimo e politico GRAZIE.

Adriana Longoni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here