Alluvioni in Italia: la mobilitazione dell’UE e dei suoi Paesi membri

169

In seguito ai fenomeni alluvionali che hanno interessato il Nord Italia i giorni scorsi, l’Unione europea e i suoi Paesi hanno attivato, su richiesta del Governo italiano, il Meccanismo europeo di protezione civile.

Otto Paesi UE – Austria, Bulgaria, Germania, Francia, Polonia, Romania, Slovenia e Slovacchia – hanno fornito in particolar modo attrezzature di pompaggio ad alta capacità.

A questo si aggiunge il servizio di mappatura satellitare delle zone colpite offerto dal servizio satellitare UE Copernicus, nonchè il ruolo svolto dal Centro di coordinamento della risposta alle emergenze dell’UE.

Il Governo italiano ha inoltre annunciato l’intenzione di fare ricorso al Fondo europeo di solidarietà, lo strumento creato nel 2002 con il quale l’UE supporta i Paesi membri o candidati all’adesione colpiti da catastrofi naturali. 
Per approfondire: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here