Tensioni in Medio Oriente: il monito dell’Unione Europea

1221

Lunedì gennaio 2016 l’Unione Europea ha lanciato un monito a favore di una rappacificazione in Medio Oriente a seguito degli episodi di violenza che si sono verificati tra Arabia Saudita e Iran e all’interruzione delle relazioni diplomatiche fra i due stati avvenute in seguito all’uccisione di 47 detenuti in Arabia Saudita.

L’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini ha affermato che “qualsiasi azione che possa incrementare la violenza nella regione è da evitarsi” e ha aggiunto che l’Unione si aspetta un comportamento responsabile da parte di tutti gli attori della regione interessata agli scontri al fine di evitare un’ulteriore impennata di violenze nei prossimi giorni.

Il 3 gennaio Federica Mogherini ha parlato al telefono con il Ministro degli esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, per ricordargli l’importanza del mantenimento della sicurezza e della stabilità dell’intera regione.

Le tensioni sono diventate più palpabili in seguito all’uccisione di 47 persone incarcerate in un penitenziario dell’Arabia Saudita, atto condannato ufficialmente da parte dell’Unione, la quale ha ricordato la sua più totale opposizione alla pena di morte, ed in particolare quando operata con uccisioni di massa.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here