Sviluppo sostenibile: accordo UE sul meccanismo per la digitalizzazione, trasporti ed energia più verdi e sostenibili

86

Il 12 marzo 2021 la Commissione europea ha accolto favorevolmente l’accordo raggiunto dal Parlamento europeo e dal Consiglio sulla proposta relativa al meccanismo per collegare l’Europa (CEF) riguardo la transizione verde e digitale, per un valore di 33,7 miliardi di €, nell’ambito del bilancio per il periodo 2021-2027. L’accordo provvisorio dovrà ora essere approvato formalmente dal Parlamento europeo e dal Consiglio.

Nell’ambito del CEF per il settore dei trasporti saranno resi disponibili 25,8 miliardi di € per il cofinanziamento di progetti in materia di trasporti e 5,8 miliardi di € per progetti nel campo dell’energia rinnovabile negli Stati membri dell’UE. Il CEF per il settore digitale investirà 2 miliardi di € in infrastrutture per la connettività e per la diffusione delle reti mobili 5G. 

Il programma getterà le basi che consentiranno al sistema dei trasporti dell’UE di realizzare la sua trasformazione verde e digitale e diventare più resiliente alle crisi future. Come indicato nel Green Deal europeo, il risultato sarà una riduzione del 90% delle emissioni entro il 2050, ottenuta grazie a un sistema di trasporti intelligente, competitivo, sicuro, accessibile e a prezzi abbordabili, dando priorità alle modalità di trasporto rispettose dell’ambiente, quali le ferrovie e veicoli che utilizzano carburanti alternativi.

La componente digitale del meccanismo per collegare l’Europa contribuirà allo sviluppo e alla diffusione di infrastrutture digitali transfrontaliere innovative, sicure e sostenibili, che consentano lo sviluppo delle reti e dei servizi digitali e sostengano la visione dell’Europa nel decennio digitale per il 2030 sulla base degli obiettivi della società dei Gigabit per il 2025. Il programma doterà inoltre i principali assi di trasporto di una connettività ad alta velocità e i cittadini trarranno allo stesso tempo beneficio da connessioni più rapide e resilienti in grado di offrire un accesso a servizi digitali più efficiente, svolgendo un ruolo fondamentale nel colmare i divari economici, sociali e territoriali in Europa.

Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha dichiarato: ” Il nuovo CEF per il settore digitale farà sì che tutti i cittadini e le imprese traggano beneficio da servizi digitali innovativi, garantendo più posti di lavoro e maggiori opportunità sociali ed economiche.”

Per approfondire: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here