Sei nuovi voli umanitari dall’UE per Gaza

58

Sin dal 2000 l’Unione Europea è impegnata nel fornire assistenza umanitaria in Palestina. Con l’attacco di Hamas del 7 ottobre e la dura risposta del governo israeliano, l’azione a sostegno dei civili palestinesi si è ulteriormente rafforzata, e dopo un primo impegno il 14 ottobre, lo scorso 27 ottobre l’UE ha inviato nuovi aiuti per il popolo palestinese, tra i quali 51 tonnellate di medicinali, articoli medici e materiale didattico per conto dell’Unicef. Il volo, partito da Copenaghen, si è diretto in Egitto, dove ha lasciato il materiale per le persone bisognose a Gaza. Si tratta solo del primo di 6 voli di un’operazione di ponte aereo umanitario dell’UE. Oltre all’UNICEF, tra i partner che forniscono il carico umanitario ci sono l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il Programma alimentare mondiale (PAM), l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM), il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) e il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

Gli aiuti consegnati saranno utilizzati per incrementare la risposta umanitaria alla recente escalation di violenza che ha colpito la popolazione di Gaza, dove la situazione già disastrosa continua a peggiorare. Questa operazione segue i due precedenti voli in aiuto di Gaza partiti a metà ottobre, che hanno trasportato un totale di 56 tonnellate di forniture da parte dell’UNICEF.

Nonostante le difficoltà di accesso e i problemi di sicurezza a Gaza in seguito alla crisi in corso, i partner dell’UE che operano sul campo continuano a fornire assistenza umanitaria alle persone in difficoltà.

Per approfondire: EU coordinating 6 new humanitarian aid flights for Gaza 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here