Riforma Eurojust: voto favorevole del Parlamento europeo

L’Agenzia Eurojust godrà di poteri più incisivi di contrasto alla criminalità organizzata transfrontaliera.

Eurojust è un’unità di cooperazione a livello giudiziario composto da un rappresentante (di solito giudici, pubblici ministeri o funzionari della polizia giudiziaria) per ogni Stato Membro; la sua istituzione risale al 2002 a seguito dell’adozione della decisione del Consiglio, 2002/187/GAI con l’intento di rafforzare la cooperazione tra autorità nazionali nella lotta contro le forme gravi di criminalità transnazionale all’interno dell’Unione europea. Infatti, i membri nazionali svolgono le attività necessarie per il conseguimento degli obiettivi di Eurojust, principalmente assistendo le autorità nazionali in ogni fase delle indagini e dell’esercizio dell’azione penale oppure risolvendo questioni giuridiche e problemi pratici derivanti dalle differenze tra i sistemi giuridici degli Stati membri.

Le principali attività di coordinamento riguardano fattispecie di reato considerate prioritarie come in materia di terrorismo, traffico di stupefacenti, tratta di esseri umani, frode, corruzione, criminalità informatica, riciclaggio di denaro e altri reati connessi alla presenza di organizzazioni criminali in vari settori dell’economia.

L’azione di Eurojust è essenziale per la tutela dei cittadini come dimostra il grande numero di casi che ogni anno vengono risolti grazie all’intervento di tale Agenzia: soltanto nel corso del 2017, infatti, il contributo di Eurojust è stato essenziale per svolgere le indagini in quasi 5000 casi di inchiesta giudiziaria.

Il voto favorevole del Parlamento europeo per la riforma di Eurojust è molto importante affinchè i poteri di cui dispone siano implementati per garantire una maggiore efficacia della sua azione: grande è stata la soddisfazione dimostrata, al riguardo dalla Commissaria europea alla Giustizia, alla tutela dei consumatori e all’eguaglianza di genere Vera Jurova, nonché dal Presidente di Eurojust Ladislav Hamram.

Approfondisci

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here