Rapporto generale 2018 sulle attività dell’Unione europea

388

Lo scorso 15 febbraio, la Commissione europea ha adottato il Rapporto Generale  2018 sulle attività dell’Unione Europea, in adempimento all’obbligo di cui al TFUE (Trattato sul funzionamento dell’Unione europea).

Molti i temi analizzati nel rapporto.

Emerge, innanzitutto, come, nel 2018, ci siano stati239 milioni di europei lavoratori, con 12.4 milioni di posti di lavoro creati dal 2014 e il tasso di disoccupazione sceso al 6.8%, ai livelli pre-crisi.

Il rapporto evidenzia anche il lavoro fatto in materia di Mercato Digitale, con iniziative quali gli studi sui supercomputer, l’intelligenza artificiale, la sicurezza online, la blockchain, l’e-health e altro ancora, tutto ciò oltre all’entrata in vigore del GDPR, il nuovo Regolamento sulla protezione dei dati.

Inoltre, la UE è stata leader nella lotta ai cambiamenti climatici, rendendo operativo l’Accordo di Parigi e avendo obiettivi a lungo termine per una Europa climaticamente neutrale entro il 2050.

Per quanto riguarda il commercio, l’Unione europea ha firmato un importante accordo con il Giappone e ha negoziato un nuovo accordo con il Messico,  due accordi che genereranno numerosi posti di lavoro.

Infine, per quanto riguarda l’immigrazione, il Rapporto sottolinea una costante diminuzione dei flussi a partire dal 2015 e contiene nuove proposte per rafforzare i confini europei e la guardia costiera.

Il rapporto è attualmente disponibile in inglese e sarà disponibile dal 13 marzo in tutte le lingue ufficiali dell’Unione

Il Rapporto in inglese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here