Quadro europeo di valutazione dell’innovazione: prestazioni in crescita

50

La Commissione ha pubblicato il quadro europeo di valutazione dell’innovazione 2021, che mostra che la prestazione europea in termini di innovazione continua a crescere in tutta l’UE. In media, il punteggio dell’innovazione è cresciuto del 12,5% dal 2014. Si registra inoltre un costante processo di convergenza all’interno dell’UE, con i paesi con prestazioni più basse in crescita più rapida rispetto a quelli con prestazioni più elevate, colmando così il divario di innovazione tra di essi. Secondo il quadro di valutazione dell’innovazione regionale 2021, anch’esso pubblicato oggi, questa tendenza si osserva anche in tutte le regioni dell’UE.
Nel panorama mondiale, l’UE supera concorrenti come la Cina, il Brasile, il Sudafrica, la Russia e l’India, mentre Corea del Sud, Canada, Australia, Stati Uniti e Giappone sono in vantaggio rispetto all’UE

Risultati principali

Sulla base dei loro punteggi, i paesi dell’UE si suddividono in quattro gruppi di prestazioni: i leader dell’innovazione, gli innovatori forti, gli innovatori moderati e gli innovatori emergenti.
I gruppi di prestazioni tendono a concentrarsi geograficamente: i leader dell’innovazione e la maggior parte degli innovatori forti si trovano nell’Europa settentrionale e occidentale e la maggior parte degli innovatori moderati ed emergenti nell’Europa meridionale ed orientale.
La regione più innovativa d’Europa è Stoccolma in Svezia, seguita da Etelä-Suomi in Finlandia e la regione dell’Alta Baviera in Germania. La regione danese di Hovedstaden è al quarto posto, mentre la svizzera Zurigo è al quinto.

Per saperne di più: Quadro europeo di valutazione dell’innovazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here