Pubblicato un nuovo monitoraggio del Parlamento europeo sull’opinione pubblica in tempo di Covid–19

149

Lo scorso 5 maggio 2020 è stato pubblicato da Eurobarometro il monitoraggio dell’opinione pubblica in questo periodo di Covid–19, all’interno dell’Unione Europea e oltre.

L’attuale edizione della newsletter, oltre a significativi dati provenienti dai vari Stati membri sulle principali preoccupazioni dei cittidaini contiene, in particolare, tre studi di carattere multinazionale, che mostrano interessanti differenze per quanto riguarda la fiducia nei governi e nelle istituzioni pubbliche:

  • il sondaggio di Ipsos, “Che cosa preoccupa il mondo?”, condotto in Francia, Germania, Regno Unito, Italia, Austria, Svezia, Nuova Zelanda;
  • l’intervista globale “COVIDiSTRESS”, effettuata nei 27 Stati membri;
  • il sondaggio dell’Università Cattolica di Lovanio, svolta in 15 Stati membri.

Da tali studi, interviste e sondaggi, emerge quanto segue:

  • per ciò che riguarda le reazioni e le percezioni che gli Europei hanno del Covid – 19, secondo il monitoraggio svolto da Ipsos, pubblicato agli inizi di maggio, la pandemia di Coronavirus è la massima preoccupazione, intorno al mondo, menzionata dal 61% degli intervistati i. In particolare, i dati dagli altri sondaggi europei mostrano che gli Europei, pur rimanendo preoccupati dalle conseguenze sanitarie della pandemia, iniziano ad essere preoccupati degli effetti negativi di tale evento, tanto sul lato economico, con particolare focus sulla recessione, quanto su quello sociale, con attenzione alla perdita di lavoro, dello stipendio e di altri benefits.
  • Complessivamente, i cittadini intervistati sono soddisfatti sul modo con cui i loro governi stanno gestendo la crisi da coronavirus. Permangono, tuttavia, alcune interessanti differenze tra i Paesi europei, con riguardo alla fiducia nei governi e nelle istituzioni pubbliche.
  • I risultati sulle percezioni degli Europei verso l’Unione Europea sono disponibili in pochi Paesi e sono mescolati: in Grecia, la maggior parte degli intervistati (53%) crede che la crisi del Covid – 19 dimostri la necessità di un’unità europea, mentre, in Spagna, il 90 % degli intervistati pensa che l’Unione Europea stia aiutando poco o per nulla a risolvere la situazione causata dalla pandemia. Infine, anche nel nostro Paese, l’88% degli Italiani percepisce che gli altri Paesi europei non stanno aiutando l’Italia, e il 79% pensa lo stesso delle Istituzioni europee.

Per approfondire: il sommario analitico del monitoraggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here