Prospettive finanziarie, la battaglia della flessibilità  

875

Durante l’ultima riunione del Comitato dei Rappresentanti Permanenti (COREPER) gli Stati Membri si sono opposti alla richiesta della Commissione di aumentare il livello della flessibilità  , concessa per la rubrica Relazioni Esterne, facendola passare da 200 a 700 milioni di Euro nel nuovo quadro finanziario. Gli Stati difendono dunque l’accordo trovato nel dicembre scorso e, inoltre non si sono ancora espressi sulla proposta di fondo di adeguamento per la globalizzazione che il Presidente Barroso aveva formulato nell’autunno scorso.
Per la conclusione del faticoso iter delle prospettive finanziarie 2007 – 2013 si attende il conferimento del mandato negoziale alla presidenza austriaca in vista della stipula dell’accordo interistituzionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here