Prende il via il programma Orizzonte 2020

1045

La Commissione Europea ha illustrato l’11 dicembre i primi inviti a presentare proposte relative ai progetti di Orizzonte 2020, il nuovo programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea. Con una dotazione di quasi 80 miliardi di euro per un periodo di sette anni, Orizzonte 2020 rappresenta il principale programma di ricerca e innovazione dell’UE.

La dotazione per Orizzonte 2020 comprende anche i fondi del Centro comune di ricerca, ossia il servizio scientifico interno della Commissione europea, dell’Istituto europeo per l’innovazione e la tecnologia nonché le ricerche svolte nel quadro del trattato Euratom. Saranno inoltre pubblicati inviti separati anche nel quadro di determinati partenariati con l’industria e con gli Stati membri.

Il programma vuole contribuire a sostenere l’economia della conoscenza europea e ad affrontare problematiche per migliorare in maniera tangibile le nostre vite, con oltre 15 miliardi di euro di fondi previsti per il primo biennio.

Per la prima volta la Commissione ha indicato le priorità di finanziamento con un orizzonte temporale di due anni, fornendo ai ricercatori e alle imprese un’inedita certezza sulla direzione della politica di ricerca dell’UE. La maggior parte degli inviti che saranno finanziati con la dotazione del 2014 è  dunque aperta e molti altri seguiranno nel corso dell’anno.

Dodici le aree del programma su cui saranno incentrate le iniziative nel 2014/2015, includendo anche settori come l’assistenza sanitaria personalizzata, la sicurezza digitale e le città intelligenti (cfr. MEMO/13/1122).

Tre i pilastri fondamentali di Orizzonte 2020:

  • Eccellenza scientifica (previsti stanziamenti per circa 3 miliardi di euro, che includono 1,7 miliardi di euro di fondi dal Consiglio europeo della ricerca per ricercatori di alto livello e 800 milioni di euro per le borse di ricerca Marie Sklodowska-Curie rivolte ai giovani ricercatori);
  • leadership industriale (a disposizione 1,8 miliardi di euro per sostenere la leadership industriale europea in settori come le TIC, le nanotecnologie, la robotica, le biotecnologie e la ricerca spaziale);
  • sfide della società (finanziamenti per 2,8 miliardi di euro per progetti innovativi realizzati nel quadro delle sette sfide della società di Orizzonte 2020, riconducibili a: sanità; agricoltura, ricerca marittima e bioeconomia; energia; trasporti; azione per il clima, ambiente, efficienza sotto il profilo delle risorse e materie prime; società riflessive; sicurezza).

Gli inviti per il 2014-2015 includono anche uno strumento dedicato alle piccole e medie imprese, che prevede uno stanziamento di 500 milioni di euro distribuiti su due anni. Numerosi progetti tratteranno anche questioni di genere e sono previsti finanziamenti per stimolare ulteriormente il dibattito sul ruolo della scienza nella società. Sono state elaborate anche nuove regole finalizzate a garantire il libero accesso a Orizzonte 2020, al fine di garantire che i risultati dei progetti siano pubblicamente consultabili.

Le opportunità di sostegno finanziario offerte da Orizzonte 2020 sono stabilite nei programmi di lavoro pubblicati sul portale digitale dell’UE dedicato al finanziamento della ricerca, rivisitato per snellire e digitalizzare le procedure.

I partecipanti beneficeranno anche di un’architettura del programma e di finanziamenti più semplici, di un unico insieme di regole e di un controllo finanziario e contabile meno oneroso.

Clicca qui per consultare i primi bandi aperti

Clicca qui per saperne di più 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here