Maggiori risorse e più partecipazione al Processo di Bologna

841

Il Parlamento Europeo ha adottato con 572 voti a favore e 89 contro, una risoluzione per richiedere maggiori risorse e più partecipazione da parte delle Istituzioni europee, delle Università e degli Stati membri per raggiungere gli obiettivi della strategia Europa 2020. In particolare i deputati chiedono il consolidamento e il progresso del Processo di Bologna, attraverso il rafforzamento dell’istruzione superiore europea e l’eliminazione di tutti gli ostacoli amministrativi che ancora limitano il riconoscimento dei diplomi e l’armonizzazione degli standard accademici.

Con l’adozione della risoluzione, il Parlamento vuole anche inviare un segnale forte alla prossima riunione ministeriale biennale del Processo di Bologna che si terrà a Bucarest il 26 e 27 aprile prossimo, con un coinvolgimento a livello europeo nel processo, sotto forma di misure per stimolare le università europee alla creazione di programmi congiunti.

Attraverso il Processo di Bologna, presente in 47 paesi, gli studi superiori sono stati già riorganizzati e armonizzati a livello europeo, garantendo così la qualità, il riconoscimento reciproco delle qualifiche  e promuovendo la mobilità studentesca e lavorativa all’interno dello spazio europeo.

Per saperne di più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here