L’UE destinerà 77 milioni di euro per aiutare la Repubblica Democratica del Congo (RDC)

714

L’Unione europea, insieme all’Ufficio per gli aiuti umanitari in Africa delle Nazioni Unite (OCHA) e al Governo dei Paesi Bassi, ha ospitato il 13 aprile 2018 a Ginevra la Conferenza umanitaria sulla Repubblica democratica del Congo (RDC).

In tale occasione, il Commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides, ha ribadito il sostegno economico dell’UE per far fronte al peggioramento della situazione umanitaria nel Paese, con un contributo di 77 milioni di euro in aiuti d’emergenza e per lo sviluppo nella RDC. Il Commissario si è recato in visita ufficiale nella RDC dal 24 al 26 marzo 2018: ha visitato i progetti di aiuto finanziati dall’UE nel Kivu settentrionale e meridionale e ha incontrato funzionari governativi a Kinshasa. Dall’impegno odierno, che ammonta a 49,5 milioni di euro e che serve a far fronte al deterioramento della crisi umanitaria e a finanziare i servizi di volo umanitario verso le zone più remote del paese (ECHO flight) si aggiungeranno altri 27,6 milioni di euro, destinati alla sanità, alla sicurezza alimentare, all’istruzione e allo sviluppo del Congo. In più, all’importo promesso, l’Unione europea sommerà 6 milioni di euro per sostenere i rifugiati del paese e le comunità che li ospitano nei paesi limitrofi, ossia Burundi, Ruanda, Tanzania e Uganda.

Lo stato attuale dei fatti mostra una realtà pericolosa e instabile: ci sono oltre 16 milioni di persone colpite dalla crisi nel paese e 13 milioni necessitano urgentemente di assistenza umanitaria su tutto il territorio. Al momento più di 5 milioni di persone sono sfollate, di cui 4,5 milioni di sfollati sono interni al paese e circa 630.000 sono fuggiti nei paesi limitrofi.

Per saperne di più sulla situazione odierna della RDC e l’intervento europeo: http://ec.europa.eu/echo/where/africa/congo_en

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here