L’Europa sul grande schermo: dalla proiezione dei classici ai concorsi per le nuove proposte

191

Si presenta un periodo fiorente per il cinema europeo, infatti la stagione estiva è ricca di appuntamenti e premi che hanno come fulcro il grande schermo, con lo scopo di riuscire a raggiungere una quantità sempre maggiore di pubblico di diversi paesi e culture, incoraggiando il dibattito sui valori e sulle questioni sociali.

Questo in particolare è l’obiettivo del concorso cinematografico LUX, la cui edizione è cominciata il 30 giugno in Repubblica Ceca con la rivelazione dei 10 film finalisti, realizzati da uomini e donne di tutta Europa. Il 23 luglio, durante le Giornate degli Autori a Roma, si scopriranno i 3 film finalisti, che verranno successivamente sottotitolati nelle 24 lingue ufficiali dell’Unione e proiettati in tutti i paesi UE. Il vincitore sarà decretato dal Parlamento europeo e annunciato il 27 novembre durante la sessione plenaria a Strasburgo. Inoltre anche il pubblico può fare la sua parte, perché è previsto il “Premio del pubblico”, consegnato al film che riceverà più voti dagli spettatori durante le proiezioni dei LUX Film Days.

Anche per i giovani registi quest’estate potrebbe rivelarsi una sorpresa, in quanto l’Unione Europea ha lanciato il concorso #EUandME che premia il miglior regista di un cortometraggio con €7,500, oltre alla possibilità di lavorare con un regista di successo che aiuti il vincitore a portare alla luce il suo progetto.

Se invece il pubblico vorrà rimanere sul classico, quest’estate continua la rassegna cinematografica “A Season of Classic Films”, che prevede la proiezione dei classici del cinema europeo nei luoghi più emblematici del patrimonio culturale del continente in 13 stati fino all’inizio di settembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here