La Commissione propone nuove misure strategiche per contrastare l’abbandono scolastico

172

Recentemente la Commissione ha presentato una proposta di raccomandazione del Consiglio riguardo al successo scolastico, delineando alcune misure concrete per contrastare l’abbandono scolastico e potenziare le capacità e le competenze di base dei giovani studenti europei. 

Le misure presentate prevedono interventi di monitoraggio dei risultati scolastici, con particolare riguardo alla prevenzione e alla compensazione verso i soggetti provenienti da contesti svantaggiati. Tali provvedimenti non sono rivolti solamente agli alunni ma interessano anche gli istituti scolastici, i formatori e gli insegnanti.

La proposta della Commissione ha inoltre l’obiettivo di migliorare il benessere a scuola, in quanto questo fattore incide notevolmente sul rendimento scolastico degli alunni. 

A causa della pandemia di COVID-19 il settore dell’istruzione ha dovuto far fronte a situazioni di   emergenza che hanno influito negativamente sul rendimento scolastico di milioni di studenti uropei. Si stima che oltre 3,2 milioni di giovani tra i 18 e i 24 abbiano abbandonato precocemente il percorso di studi, mentre soltanto l’84,3% dei giovani tra i 20 e i 24 anni ha completato l’istruzione secondaria superiore.

Inoltre la chiusura delle scuole e delle università causa pandemia, ha gravato notevolmente sullo sviluppo già scarso delle competenze di base in lettura, matematica e scienze oltre che  sull’apprendimento degli studenti provenienti da contesti socioeconomici svantaggiati, nonché contribuito alla diffusione del bullismo e cyberbullismo nelle scuole. 

La Commissione invita quindi gli Stati membri ad attuare le misure proposte per far fronte a     questi problemi. Verrà creato un gruppo di esperti nell’ambito dello spazio europeo dell’istruzione il quale si concentrerà sul benessere e sulla salute mentale a scuola attuando anche campagne di sensibilizzazione in materia.

Inoltre la Commissione si propone di sostenere e promuovere le opportunità di scambio professionale attraverso i progetti Erasmus+ rivolti a studenti e insegnanti oltre ad incentivare gli Stati membri ad utilizzare i fondi nazionali ed Europei come il dispositivo per la ripresa e la resilienza, il Fondo sociale europeo+, il Fondo europeo di sviluppo regionale, il Fondo Asilo, migrazione e integrazione; per investire in strumenti e risorse, infrastrutture e nella formazione al fine di migliorare l’inclusione, l’uguaglianza e il benessere nell’istruzione.

La proposta della Commissione sarà discussa prossimamente da tutti gli Stati membri e in seguito adottata dai ministeri dell’istruzione Europei; infine la Commissione sta collaborando insieme agli Stati membri alla realizzazione di uno spazio europeo dell’istruzione entro il 2025, per garantire a tutti gli studenti europei un’istruzione e una formazione di alta qualità.


Per approfondire: Percorsi per il successo scolastico: la Commissione presenta misure concrete per migliorare i risultati scolastici

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here