Intelligenza artificiale: sostegno alle start-up e alle imprese che operano in questo campo

25

L’intelligenza artificiale non deve essere considerata un pericolo, ma un’opportunità per l’Unione Europea e per la sua competitività a livello internazionale. Nel dicembre 2023 l’UE ha adottato un regolamento sull’IA che fosse basato sui valori europei e che tutt’ora rappresenta la prima normativa a livello globale in questo campo, proponendo un’IA affidabile e sicura.

Ora la Commissione sta dedicando sostegno alle start-up e alle piccole e medie imprese europee che utilizzano l’IA nei loro sistemi, i quali dovranno ovviamente rispettare i valori e le norme dell’Unione. Alcune delle misure più importanti proposte in questo pacchetto riguardano:

  • La creazione di fabbriche dell’IA che permetta alle start-up di acquistare e potenziare i supercomputer dotati di IA
  • L’istituzione di un ufficio per l’IA che monitori l’attuazione della normativa e definisca e coordini le decisioni a livello europeo in questo campo
  • Una comunicazione europea sulle start-up e l’innovazione nel campo dell’IA che illustri le principali attività, quali il sostegno finanziario e azionario, spazi comuni europei dei dati e altre iniziative.

Verranno poi istituiti due consorzi europei che si occuperanno di definire e costruire un’infrastruttura digitale europea che gestisca le tecnologie del linguaggio e gli strumenti innovativi dell’IA e che permetta alle città europee di applicare queste tecnologie nei campi della quotidianità, dal traffico alla gestione dei rifiuti.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here