Il Primo Ministro della Tunisia al Parlamento Europeo

1119

Giovedì 28 maggio, Habib Essid, Primo Ministro della Tunisia, ha incontrato la commissione Affari esteri e le sottocommissioni Diritti umani e Sicurezza e difesa del Parlamento Europeo per discutere degli ultimi sviluppi del Paese nordafricano. Le sfide della sicurezza, il contrasto al terrorismo e il controllo dei flussi migratori hanno rappresentato i temi principali del dibattito.

Habib Essid ha affermato che la transizione tunisina verso la democrazia è stata difficile e ha richiesto più di tre anni per essere completata, per poi aggiungere che rendere funzionante la nuova Costituziona è stata la sfida maggiore per il Paese.

«Non può esservi sviluppo senza sicurezza», ha detto Essid, insistendo sul fatto che la strategia anti-terrorismo è una delle priorità assolute per la Tunisia. Il Primo Ministro ha successivamente presentato un piano quinquennale per far crescere l’economia comprendente progetti regionali e programmi di sviluppo.

Sui flussi migratori, Habib Essid ha affermato che la prevenzione è sempre necessaria e che l’unica strada da perseguire è quella di trovare localmente soluzioni sostenibili al fine di integrare le persone nel loro Paese, in modo da evitare loro di emigrare.

Il Primo Ministro ha ripetutamente ringraziato il Parlamento Europeo e l’Unione Europea per aver aiutato la Tunisia nel corso della sua difficile transizione verso la democrazia. Tutti gli Europarlamentari hanno accolto favorevolmente i progressi della Tunisia, evidenziando come debba essere «portata ad esempio» per i continui sforzi contro il terrorismo.

Approfondisci 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here