Il parere del CESE sulla strategia europea per i diritti delle persone con disabilità

33

Presentata dalla Commissione europea a marzo 2021, ed elaborata tenendo conto di numerose raccomandazioni delle organizzazioni della società civile, la nuova strategia della Commissione mira a porre fine alle discriminazioni nei confronti delle persone con disabilità in Europa, in linea con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità. La strategia punta a definire iniziative chiave incentrate su tre temi principali: diritti, vita indipendente e autonomia, pari opportunità e non discriminazione. Il CESE (Comitato economico e sociale europeo) accoglie con favore la nuova strategia, ma sottolinea che alcune migliorie sono necessarie. 

Tra le critiche più forti mosse al documento figura l’assenza di misure specifiche a favore delle donne e delle ragazze con disabilità, spesso esposte a un rischio maggiore di povertà ed esclusione sociale rispetto agli uomini con disabilità. Le donne con disabilità sono state inoltre tra le persone più duramente colpite dalla crisi da COVID-19.

Un altro aspetto che suscita la preoccupazione del CESE è il basso tasso di occupazione delle persone con disabilità. Per ovviare a questa difficoltà il CESE propone l’elaborazione di politiche di ripresa inclusive e mirate alla riduzione degli stereotipi, che sono tra i principali ostacoli all’assunzione. Per quanto riguarda le misure a sostegno dell’occupazione, spesso sia i datori di lavoro che i diretti interessati risultano non esserne a conoscenza, evidenziando la necessità di un migliore coordinamento delle politiche sul mercato del lavoro.

È stata sollevata infine la questione delle prestazioni di invalidità: gli intervenuti hanno sottolineato che le persone con disabilità non dovrebbero temere di perdere le indennità entrando nel mercato del lavoro, ma che tali indennità dovrebbero essere flessibili e integrare il lavoro part-time.

Per approfondire: Strategia dell’UE sulla disabilità: è il momento di passare dalle parole ai fatti – European Economic and Social Committee (europa.eu)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here