Galileo: primi contratti e operatività   dal 2014

901

Con l’aggiudicazione dei primi contratti per la realizzazione del sistema satellitare europeo Galileo sarà   possibile dare vita alla fase costruttiva del sistema a partire dai primi mesi del 2014.
I contratti sono stati assegnati a ThalesAlenia (Italia) per i servizi i supporto al sistema, OHB System AG (Germania) per un primo ordine di 14 satelliti e Arianespace (Francia) per i servizi di lancio.
Secondo il vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani, responsabile UE per i Trasporti si conclude con questa assegnazione una «fase critica del progetto», gli sforzi potranno ora concentrasi sull’effettiva realizzazione dimostrando ai cittadini europei che «il sistema di navigazione satellitare dell’Europa sta diventando una realtà   concreta»
Sulla base dei contratti di recente aggiudicazione ThalesAleniaSpace dovrà   occuparsi per 85 milioni di euro di fornire assistenza all’ Agenzia Spaziale Europea per l’integrazione e la convalida del sistema Galileo.
Ai tedeschi di OHB System AG e EADS-Astrium spetterà  , invece, la fornitura dei satelliti: i primi quattordici saranno costruirti da OHB System per un valore di 586 milioni di euro; altri 18 satelliti saranno oggetto di successivi ordini elaborati dalla Commissione nell’ambito di una strategia di doppia fornitura per ridurre i rischi e massimizzare la flessibilità  .
Infine il contratto ottenuto dalla francese Arianespace ammonta a 397 milioni di euro ed è relativo al lancio dei cinque Soyuz che trasporteranno ognuno due satelliti (primo lancio previsto per ottobre 2012).
Si attende ora la firma dei contratti tra i soggetti aggiudicatari e l’Agenzia Spaziale Europea; intanto la Commissione ha reso noto il calendario per la fornitura dei diversi servizi Galileo: il servizio aperto (Open Service), il servizio pubblico regolamentato (Public Regulated Service) e il servizio di ricerca e salvataggio (Search And Rescue Service) saranno forniti già   dai primi mesi del 2014. Il servizio per la sicurezza della vita umana (Safety-of-Life Service) e il servizio commerciale saranno testati a partire dal 2014 e verranno forniti quando Galileo conseguirà   la piena capacità   operativa con una costellazione di 30 satelliti.
Gli appalti riguardanti l’infrastruttura di terra per le missioni, l’infrastruttura di terra di controllo e le operazioni, dovrebbero essere aggiudicati entro la metà   del 2010.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here