Energia: Mar Caspio e Mar Nero più legati all’Ue

1610

Il 30 novembre ad Astana, in Kazakistan, i ministri dei Paesi dell’Ue e delle regioni del Mar Nero e del Mar Caspio si sono riuniti per adottare un piano a lungo termine per il rafforzamento della cooperazione in campo energetico. Questa è la seconda conferenza interministeriale nell’ambito dell’ «Iniziativa di Baku», lanciata nel novembre 2004, che mira ad una progressiva integrazione dei mercati energetici Ue-Mar Caspio-Mar Nero, al fine di diversificare le fonti di approvvigionamento europee e favorire lo sviluppo dei Paesi dell’area. La nuova «road map» delineata ad Astana è incentrata su quattro campi d’azione prioritari: la convergenza dei mercati, il miglioramento della sicurezza energetica, il sostegno allo sviluppo sostenibile (efficienza energetica, energie rinnovabili e riduzione del consumo) e l’orientamento di investimenti pubblici e privati verso progetti energetici di interesse comune.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here