Direttiva servizi, a breve la seconda lettura di Strasburgo

744

La Commissione Mercato interno del Parlamento europeo è divisa sugli emendamenti promossi dal gruppo PSE alla posizione comune del Consiglio sulla proposta di direttiva «servizi», che riguardano il campo di applicazione e soprattutto i temi spinosi del diritto del lavoro e dei servizi sociali, su cui il testo del Consiglio si discosta dal compromesso raggiunto dal Parlamento europeo nel febbraio scorso. In discussione è anche la competenza della Commissione a fornire degli orientamenti sulle restrizioni nazionali alla fornitura transfrontaliera di servizi, formula vaga che secondo il PSE potrebbe nascondere un aggiramento del Parlamento nella legiferazione sul mercato interno. Mentre i Verdi appoggiano l’iniziativa socialista, i gruppi PPE-DE e ALDE sono contrari a emendare la posizione comune del Consiglio, frutto di un fragile compromesso. Anche la Commissione europea e la Presidenza finlandese si sono espresse contro la rimessa in discussione del testo da parte del Parlamento europeo, che si esprimerà   in seconda lettura a novembre
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here