Ancora tante vittime nel Mediterraneo

582

Una nuova tragedia nelle acque del Mediterraneo : bambini, donne e uomini inghiottiti da un mare chiuso, senza porti aperti per approdare.
E’ il frutto perverso di una politica criminale di un Governo miope, umanamente inaccettabile e alla quale diventa sempre più doveroso opporsi, segnando la distanza da un silenzio che ha il sapore della complicità.

Un NO deciso a questa politica italiana ma anche un vivo richiamo a tutti i Paesi dell’Unione perché abbiano il coraggio politico per affrontare una delle sfide più importanti ed inevitabili del nostro futuro.

Nel frattempo un doloroso saluto a chi ormai non ha più speranze in fondo al mare.

1 COMMENTO

  1. Condivido pienamente su quanto s tutto da Adriana Longoni. Non è umanamente possibile assistere a queste morti causate da una politica interna ed europea cieca, dire no all’indifferenza generale chiusa nello stretto individualismo del secolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here