Venerdì 9 ottobre, Cuneo: Franco Chittolina alla “Biblioteca vivente”

27

Venerdì 9 ottobre, a Cuneo, avrà luogo una “Biblioteca vivente” dal titolo “Le mille e una voce: racconti dal quartiere Cuneo Centro”, organizzata nell’ambito del progetto La Boa – Laboratorio Bisogni Orientamento Accoglienza. Attraverso i racconti di chi abita, vive e lavora nel quartiere, si avrà la possibilità di conoscere il passato e il presente di Cuneo Centro attraverso le storie di commercianti, lavoratori, studenti, passanti, abitanti storici e curiosi.
Per i più piccoli (dai 4 ai 12 anni) ci saranno letture animate e attività nei giardini di corso Dante (angolo via Meucci).

Franco Chittolina, già Presidente di APICE e socio fondatore di APICE, funzionario per 25 anni nelle istituzioni europee (Consiglio dei ministri prima e Commissione poi), sarà presente in qualità di “libro vivente”.

L’iniziativa avrà luogo, nel rispetto delle norme in materia di COVID-19, dalle ore 16.00 alle 19.00, in un “salotto” creato appositamente nell’area verde di Corso Dante (nel lato che da Corso Nizza va fino a via Silvio Pellico). L’evento è organizzato dalle cooperative Emmanuele, MOMO, Fiordaliso e Valdocco in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale Micò, l’Associazione di Promozione Sociale Spazio Mediazione e Intercultura e altre realtà attive nel quartiere.

Questo sarà solo il primo di una serie di appuntamenti volti a coinvolgere la cittadinanza in alcuni gruppi di lavoro tematici focalizzati sul quartiere: il prossimo è previsto il 16 ottobre e permetterà ai cittadini di esprimere le loro idee per migliorare spazi cittadini.

Il progetto La.B.O.A.

La.B.O.A. è un progetto di sviluppo di comunità che lavora su tre aree della Città di Cuneo e che si propone di favorire il dialogo tra cittadini e istituzioni, costruire reti e relazioni per rigenerare i legami sociali e gli spazi urbani e per sentirsi parte di una comunità.
Le tre aree coinvolte comprendono i quartieri di Cuneo Centro, Donatello e Gramsci, San Paolo e Cuneo Nuova.

Come dice l’acronimo “Laboratorio di accoglienza: bisogni, opportunità, aggregazione”, il progetto prevede l’istituzione di “Boe di comunità”, ovvero luoghi fisici di presidio sul territorio e insieme di attività di sportello locale, in grado di costruire nel tempo un rapporto diretto e costante con gli abitanti dell’area, promuovendo il protagonismo e la responsabilizzazione dei cittadini nel processo di rigenerazione urbana.

Il progetto LA BOA è uno degli interventi immateriali del piano periferie di “Periferie al centro – Nuovi modelli di vivibilità urbana”. E’ un progetto del Comune di Cuneo che ha attivato un percorso di coprogettazione, che vede coinvolte le Cooperative Sociali Emmanuele, Momo, Fiordaliso e Valdocco. Le cooperative hanno costituito un raggruppamento temporaneo di imprese coordinato dalla Cooperativa Sociale Emmanuele (capofila).

Per maggiori informazioni o per dare il tuo contributo e il tuo punto di vista come cittadino, commerciante o associazione, è possibile contattare i referenti di progetto all’indirizzo info@laboacuneo.it o visitare il sito www.laboacuneo.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here