Turchia e Croazia: negoziati su cultura ed educazione

815

Il 26 Aprile scorso, il COREPER (Comitato dei rappresentanti permanenti) ha dato il via al processo di apertura dei negoziati di adesione per la Turchia e la Croazia sui capitoli «cultura ed educazione». Gli Stati membri hanno infatti autorizzato la Presidenza austriaca a inviare una lettera alla Turchia e alla Croazia per esortarle a presentare le loro posizioni di negoziazione in proposito. La Commissione, una volta prese in esame le posizioni degli Stati, su richiesta del Consiglio, redigerà   un rapporto sulle posizioni comuni che l’Unione Europea dovrà   adottare. Le discussioni in sede COREPER sul capitolo cultura ed educazione si sono complicate a causa della richiesta di alcuni Paesi di legare tali negoziazioni ai criteri politici di adesione, quali il rispetto dei diritti dell’uomo e delle minoranze, il ruolo delle donne, le differenze linguistiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here