Prospettive finanziarie si riapre il negoziato

899

Si riparte dalla proposta elaborata dalla Presidenza lussemburghese nel giugno scorso che raccoglie l’approvazione di molti Stati Membri ma che, secondo la Presidenza britannica, va migliorata in tre aspetti: struttura delle spese, modernizzazione del bilancio, sistema delle risorse proprie. Il raggiungimento di un accordo entro dicembre appare assai difficile, i venticinque sono ancora divisi e distanti su molte questioni: sconto inglese e della riforma della Politica Agricola Comune, fondo di adeguamento alla globalizzazione proposto dalla Commissione (favorevoli Regno Unito, Portogallo, Polonia, Lussemburgo, Spagna e Francia; critiche Italia, Slovenia e Lettonia; decisamente contrarie Germania, Svezia e Repubblica Ceca), investimenti nella Politica Estera e di Sicurezza Comune. La prossima tappa del negoziato sarà   la riunione del Consiglio Affari Generali del 21 novembre.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here