Premio Nobel dell’UE devoluto a bambini vittime dei conflitti armati

941

La Commissione Europea ha definito il 18 dicembre i progetti ai quali sarà destinato il denaro del Premio Nobel per la pace assegnato quest’anno all’Unione Europea.
I progetti, che riceveranno in totale 2 milioni di Euro (incluso un finanziamento supplementare dell’UE) fanno parte dell’iniziativa dell’Unione Europea “Children for Peace” e coinvolgeranno circa 23.000 bambini vittime di guerre e conflitti.
Si tratta in particolare di garantire l’accesso all’istruzione di base e la disponibilità di ambienti a misura di bambino per:
• circa 4000 bambini siriani rifugiati nei campi al confine tra Iraq e Siria
• più di 5000 bambini colombiani, la maggior parte dei quali rifugiati in Ecuador
• 11.000 bambini congolesi sfollati nella regione orientale della Repubblica democratica el Congo e rifugiati in Etiopia
• 3000 bambini pakistani nelle zone di conflitto del nord del Pakistan.
I 4 progetti saranno attuati dal’UNICEF, da Save the Children, dal Consiglio norvegese per i rifugiati, dall’UNHCR e dall’agenzia francese ACTED.
L’iniziativa dell’UE “Children for Peace” non si esaurirà con quest’azione : il prossimo anno saranno infatti messi a disposizione nuovi finanziamenti per un numero maggiore di progetti di assistenza destinati ai bambini vittime di conflitti in tutto il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here