Plenaria del Comitato economico e sociale europeo

1211

Il 6 e il 7 aprile, a Bruxelles, si è tenuta la riunione plenaria del CESE (Comitato economico e sociale europeo) che ha espresso il suo parere sulla futura politica regionale, chiedendo l’istituzione di un Gruppo europeo di Cooperazione transfrontaliera ed alcune correzioni nelle definizioni relative ad alcuni fondi comunitari (Fondo europeo dello Sviluppo, Fondo Sociale europeo e Fondo di Coesione). Nell’ambito della lotta al lavoro nero, il CESE chiede che venga rafforzata l’efficacia delle misure di controllo e di sanzione. Ancora, riguardo alle priorità   del Mercato unico 2005-2010, è opportuno che la Commissione faccia una «pausa legislativa» in modo da dare agli Stati membri il tempo di trasportare nella legislazione nazionale le misure del piano d’azione sui servizi finanziari e di verificarne l’efficacia, ed allo stesso tempo in modo da avere essa stessa il tempo di semplificare e consolidare la legislazione europea esistente e di migliorarne la coerenza. Alla plenaria è intervenuta anche la vicepresidente della Commissione europea, Margot Wallstrà ¶m, che ha auspicato una collaborazione più diretta fra Commissione e CESE, attraverso il nuovo protocollo di cooperazione che è in preparazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here