Minori stranieri non accompagnati: competenza sull’esame delle domande

1017

Il 6 maggio scorso, la Commissione Libertà Civili del Parlamento Europeo ha votato a larghissima maggioranza (49 favorevoli, 3 contrari) una proposta di modifica al Regolamento di Dublino, relativa alle richieste di asilo dei minori non accompagnati.

In base a tale proposte, le domande dovranno essere esaminate dallo Stato membro in cui è registrata la presenza del minore, anche se non si tratta del Paese in cui la domanda è stata presentata per la prima volta.

Il testo approvato in Commissione, che passerà poi all’esame dell’aula, mira a limitare i trasferimenti di minori stranieri da un Pese all’altro e a fare chiarezza per le situazioni in cui per un minore viene presentata più di una domanda in Paesi diversi

Soddisfatta dell’esito della votazione l’eurodeputata svedese Cecilia Wikström (ALDE) secondo la quale la scelta della Commissione è, al tempo stesso, un dato di chiarezza e di tutela del prioritario interesse dei minori

Per approfondire:

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here