L’Unione Europea investe nella banda larga in Italia

La Commissione approva un progetto infrastrutturale da più di mezzo miliardo di Euro

La Commissione europea ha recentemente disposto l’approvazione di un progetto di miglioramento delle infrastrutture telematiche in Italia, finalizzato ad ampliare l’accesso alla cd. banda larga ultraveloce.

L’investimento fa parte del “Piano digitale italiano – banda ultralarga”, avente l’obiettivo di garantire a cittadini, istituzioni ed imprese una velocità di connessione internet pari almeno a 100 megabit al secondo (Mbps) entro il 2020: saranno ritenute prioritarie le cosiddette “aree bianche”, ossia le zone nelle quali gli operatori presenti sul mercato, in assenza della possibilità di conseguire un adeguato ritorno economico, non realizzano i necessari investimenti infrastrutturali (si pensi, ad esempio, alle zone montane e ai piccoli comuni in genere).

L’Unione europea contribuirà alla realizzazione del progetto attraverso uno stanziamento di oltre 573 milioni di Euro, pari al 60% dei costi complessivi stimati.

Per approfondire: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here