I numeri dell’applicazione della legge per la gestione dell’immigrazione in UE nel 2023

15

Il 6 maggio Eurostat ha pubblicato dati molto interessanti sull’applicazione della legislazione per la gestione dell’immigrazione nell’UE.

Nel corso dello scorso anno nell’Unione europea è stato rifiutato l’ingresso a 118.935 cittadini di paesi terzi, con un decremento del 16% rispetto ai 142.420 dell’anno precedente. A 484.160 cittadini extracomunitari è stato imposto di lasciare un paese comunitario (+ 4% rispetto allo scorso anno). Altri 1,27 milioni di persone sono risultate illegalmente soggiornanti in uno degli Stati membri dell’UE, con un aumento del 13% rispetto al 2022. 

111.185 cittadini extracomunitari sono stati rimpatriati in un altro paese (compresi membri dell’UE), con un aumento del 25% rispetto ai numeri del 2022. Di questi, 91.465 sono stati rimpatriati in paesi non membri dell’Unione europea.

La Germania è il Paese che ha registrato il maggior numero di cittadini extra-UE rimpatriati (15.445), seguita da Francia (12.170) e Svezia (10.330).  I georgiani (10.345) sono in cima alla lista dei cittadini extracomunitari rimpatriati, seguiti da albanesi (7.810) e turchi (5.595).

Per approfondire: L’applicazione della legge sull’immigrazione nell’UE: cifre al 2023

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here