I finalisti del premio LUX per il cinema europeo

87

Per la prima volta, gli spettatori europei concorreranno a scegliere il vincitore

Sono stati annunciati i tre finalisti del 2020 per il premio LUX, il premio per il cinema europeo che ha recentemente rivisto la propria fisionomia: dalla presente edizione, infatti, il premio, ribattezzato “LUX – Premio del cinema del pubblico europeo del Parlamento europeo e della European Film Academy”, sarà assegnato, oltre che dal Parlamento europeo, anche dalla European Film Academy, in collaborazione con la Commissione europea ed Europa Cinemas. 

Ai voti degli europarlamentari si affiancheranno altresì i voti del pubblico europeo, ciascuno concorrendo per il 50% a determinare il vincitore finale.

I tre finalisti sono: 

  • Un altro giro – di Thomas Vinterberg (titolo originale Druk, coproduzione Danimarca/Paesi Bassi/Svezia): quattro insegnanti decidono di sperimentare la teoria secondo la quale una piccola quantità di alcool è in grado di aprire la mente e rendere felici, ma l’esperimento finisce presto fuori controllo.
  • Collective – di Alexander Nanau (Colectiv, una coproduzione Romania/Lussemburgo): documentario che, ricostruendo le vicende delle vittime di un incendio avvenuto nel 2015 in un night club rumeno, svela il quadro di corruzione e nepotismo che affligge il sistema sanitario del Paese.
  • Corpus Christi – di Jan Komasa (Boże Ciało, coproduzione Polonia/Francia): un ex-detenuto divenuto sacerdote affronta il tragico segreto che affligge la comunità della sua parrocchia.

Per scoprire dove vedere i film finalisti e votare per il proprio preferito, è possibile consultare www.luxaward.eu.


Per approfondire: il comunicato del Parlamento europeo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here