Giovedì 15 settembre – Giornata internazionale della democrazia

334

Si celebra oggi, giovedì 15 settembre, la giornata internazionale della democrazia. 

La giornata offre un’occasione per riflettere sullo stato di salute (declinante) della democrazia nel globo. L’edizione 2022, in particolare, è dedicata alla libertà di espressione e di stampa, un diritto fondamentale dell’uomo il cui legame con la democrazia è espressamente evidenziato dalla Convenzione internazionale sui diritti civili e politici.

La libertà di stampa e il pluralismo degli organi di informazione sono infatti condizione indispensabile per un’opinione pubblica correttamente informata e, di conseguenza, per un governo tenuto a rispondere a questa del proprio operato. 

In diverse aree del mondo – compresa l’Europa – la libertà di stampa (e, con essa, la democrazia) sono da tempo sotto attacco da parte dei governi, grazie all’uso strumentale delle legislazioni contro la diffamazione e i discorsi d’odio o a quelle a tutela della cybersicurezza. 

Secondo una ricerca condotta dall’UNESCO e dal Centro internazionale per i giornalisti (ICFJ), il 74% delle giornaliste intervistate, provenienti da 125 Paesi del Mondo, ha dichiarato di aver subito attacchi online nel contesto del proprio operato professionale. 

Non mancano, inoltre, pericoli ancora più gravi per l’incolumità dei giornalisti: dal 2016 al 2021, l’UNESCO ha registrato 455 giornalisti uccisi sul lavoro o a conseguenza di questo.

Sempre secondo l’UNESCO, nello stesso lasso di tempo l’85% della popolazione mondiale ha subito una compressione della propria libertà di libertà e stampa.

Per approfondire: la giornata sul portale delle Nazioni Unite

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here