Giornata Mondiale in Memoria delle Vittime dell’Olocausto

670

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nel 2005 istituì il 27 gennaio come Giornata Mondiale in memoria delle vittime dell’olocausto.

Questa giornata è dedicata al ricordo dello sterminio e delle persecuzioni di più di sei milioni di uomini, donne e bambini ebrei e coincide con il giorno della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, il 27 gennaio 1945. Quel giorno il mondo scopre tutti gli orrori che si sono consumati durante la seconda guerra mondiale, segnando un pezzo di storia tragica e particolarmente grave di cui l’Europa è stata capace e che non dovrà più dimenticare.
Le Nazioni Unite, attraverso la risoluzione 60/7, hanno esortato gli Stati Membri a sviluppare programmi educativi per infondere la memoria della tragedia nelle generazioni future e impedire che il genocidio si ripeta. Venne inoltre chiesto al Segretario Generale dell’ ONU di istituire un programma di sensibilizzazione sull’Olocausto, nonchè misure volte a mobilitare la società civile non solo per tenere viva la memoria dell’Olocausto ma anche per combattere l’intolleranza, l’odio e l’agressività nei confronti di persone appartenenti a religioni o etnie diverse.
Con l’educazione e la comprensione, si può infatti costruire un futuro fatto di dignità, diritti umani e coesistenza pacifica per tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here