Gabriele Del Grande è libero!

A un giorno di distanza da quello che è il giorno della Liberazione, Gabriele Del Grande è stato liberato.

Il governo turco ha deciso la liberazione del giornalista dopo 15 giorni di detenzione presso Hatay, al confine della Siria, dove si trovava per raccogliere testimonianze per il suo prossimo libro “Un partigiano mi disse”, una raccolta di testimonianze sulla fuga dalla guerra in Siria che il giornalista si era autofinanziato nei mesi scorsi grazie ad una raccolta fondi online.

Dal 19 aprile Del Grande aveva iniziato uno sciopero della fame per protestare contro la sua detenzione avvenuta senza alcuna garanzia dei principali diritti di ogni detenuto. Il coro per chiedere il suo rilascio e il rispetto dei suoi diritti è stato significativo, tra le voci infatti, anche quello dell’Alto rappresentante UE Federica Mogherini e numerosi sit in avvenuti in molte città europee.

Del Grande è da anni impegnato sul tema delle migrazioni: nel 2006 ha fondato il blog Fortress Europe che raccoglie e cataloga gli eventi riguardanti i naufragi nel Mediterraneo. Il giornalista, inoltre, è tra i registi del celebre docu-film “Io sto con la sposa” che, nel 2014 grazie ad una raccolta fondi online, è riuscito a raccontare la vicenda di un gruppo di profughi siriani che scappano dall’Italia per raggiungere la Svezia.

Una vittoria per il giornalismo libero, per la ricerca di verità, per la possibilità di testimoniare, per la libertà di tutti noi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here