Eurobarometro: gli europei continuano a sostenere l’Ucraina e guardano all’UE come porto sicuro in un mondo in tempesta

83

La maggioranza degli europei (57%) approva le azioni intraprese dall’UE in risposta all’invasione russa dell’Ucraina. In particolare, rimane un sostegno elevato, di 9 cittadini su 10, alla fornitura di aiuti umanitari in territorio ucraino ed all’accoglienza nell’UE delle persone in fuga dalla guerra. Il 72% è a favore del sostegno finanziario all’Ucraina ed appoggia le sanzioni economiche nei confronti del governo, delle imprese e dei singoli cittadini della Russia. Sei europei su dieci approvano la concessione all’Ucraina dello status di paese candidato all’adesione all’UE (61%). Al contempo, sette cittadini europei su 10 considerano l’UE un luogo di stabilità in un mondo in difficoltà, rimanendo ottimisti sul futuro dell’Unione. 

Questo è quanto emerge dal sondaggio Eurobarometro standard n.100 sulle opinioni dei cittadini europei sul futuro dell’Europa condotto tra il 23 ottobre e il 15 novembre 2023 tramite l’intervista di 26.471 cittadini provenienti dai 27 Stati membri.

Inoltre, secondo l’indagine, circa il 28% dei cittadini europei ritiene che la guerra in Ucraina e l’immigrazione siano due delle questioni più importanti per l’UE. A seguire vi è la preoccupazione per lo scenario internazionale (24%), mentre “l’aumento dei dei prezzi/inflazione/costo della vita”, principale timore la scorsa primavera, scende al quarto posto (20%). 

Ne consegue un maggior sostegno da parte dei cittadini europei verso una politica estera, di difesa e sicurezza, e migratoria comune più forte. Nello specifico, oltre due terzi degli europei ritengono che l’UE abbia i poteri e gli strumenti necessari per difendere gli interessi economici dell’Europa nell’economia globale. Oltre l’80% degli intervistati concorda sul fatto che l’UE dovrebbe investire massicciamente nelle energie rinnovabili, così da ridurre la sua dipendenza dalle fonti energetiche russe. In aggiunta, tre quarti degli europei sono favorevoli al rafforzamento delle frontiere esterne dell’UE con più guardie costiere e di frontiera europee.

Nei confronti della situazione economica europea, le opinioni sono rimaste stabili dalla scorsa primavera, con il 45% degli intervistati che esprime un giudizio positivo ed il 44% uno negativo. Tuttavia, si nota una prevalenza di opinioni negative sulla situazione economica riferita al paese del rispondente: solo il 35% degli intervistati esprime un giudizio positivo, mentre il 62% la considera negativa. 

Per approfondire: l’Eurobarometro, il comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here