Direttiva Quadro Acque: pubblicate le relazioni

922

Il 22 marzo scorso, la Commissione europea ha pubblicato una relazione dei risultati registrati dagli Stati membri dell’Unione europea nell’ambito dell’applicazione della Direttiva Quadro Acque. Obiettivo della direttiva è quello di garantire entro il 2015, nell’Unione europea, una buona qualità   dell’acqua di fiumi, laghi, estuari e delta, acque costiere e acque sotterranee. Le relazioni presentate da tutti i 27 Stati non solo dimostrano che sono stati compiuti notevoli progressi, ma anche che permangono alcuni punti di criticità  : in particolare, l’inadeguata ricezione della direttiva negli ordinamenti nazionali; il ritardo di alcuni Paesi nell’utilizzo degli strumenti economici nei sistemi di gestione dell’acqua; la scarsa cooperazione tra l’Ue e Stati come Russia e Turchia, in merito a questioni transfrontaliere e di inquinamento idrico.
La Commissione ha pubblicato anche due ulteriori relazioni: la prima riguarda l’applicazione della direttiva sul trattamento delle acque reflue urbane; la seconda analizza la direttiva relativa ai nitrati, che intende ridurre e prevenire l’inquinamento da nitrati di origine agricola nell’acqua superficiale e sotterranea.
Approfondisci 12

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here