Diari d’Europa #50 – Il vestito di Arlecchino dell’UE

25

Il vestito di Arlecchino dell’UE

Circolano in questi giorni nuove carte geografiche dell’Europa. Riproducono rigorosamente i confini ristabiliti dopo la Seconda guerra mondiale – e ci mancherebbe – ma vi spiccano i variegati colori dell’UE vestita da Arlecchino, alle prese con il Covid-19, con misure sanitarie nazionali diverse, a testimonianza della nostra faticosa “unità plurale”.Non capita solo nell’UE, tra Stato e Stato. Divertente scoprire ai confini dell’UE i molti colori del Regno Unito, quello che avrebbe dovuto ritrovare con Brexit la perduta sovranità. Sembra ci sia ancora molta strada da fare prima di capire in che direzione andare e prima di mettere in fila non solo Scozia e Irlanda del Nord, ma anche il Galles. Con tanti auguri a quel simpaticone di Boris Johnson.

Uno dei tanti vestiti di Arlecchino ai tempi della crisi covid: numero di test condotti per milione di abitanti

Fonte: innovationorigins

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here