Diari d’Europa #49 – Il Mediatore europeo ai tempi del coronavirus

18

Il Mediatore europeo ai tempi del coronavirus

Forse non tutti sanno che esiste un Mediatore europeo con il compito di condurre indagini sulle denunce presentate da singoli cittadini, imprese e organizzazioni in merito a casi di cattiva amministrazione nell’azione delle Istituzioni dell’Unione Europea. La cattiva amministrazione si verifica quando un’Istituzione agisce in violazione della legge, dei principi di buona amministrazione o dei diritti umani.

Interessante leggere, in questo periodo di particolare attenzione all’Europa, il rapporto 2019 appena presentato dal Mediatore. Ne risulta un panorama assai vario di denunce, che vanno dalla richiesta di una maggiore trasparenza nelle decisioni del Consiglio dell’Unione e dell’Eurogruppo, all’accesso ai documenti relativi a decisioni che riguardano immediatamente i cittadini europei, come ad esempio l’uso dei pesticidi o altre decisioni relative alla protezione dei consumatori. 

In un momento in cui la pandemia di coronavirus affretta decisioni e spesso lascia poco tempo alla comunicazione e ad una partecipazione al processo decisionale, è utile e importante sapere che esiste un organo indipendente e imparziale che chiama le Istituzioni dell’UE a rispondere del loro operato e promuove la buona amministrazione.

Rapporto 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here