Dall’UE nuovi investimenti in ricerca e sviluppo contro il coronavirus

29

Parallelamente agli sforzi perseguiti per trovare un accordo sul piano europeo per la ripresa economica, l’Unione Europea sta continuando ad affrontare l’epidemia di coronavirus sul fronte sanitario, investendo somme consistenti in attività di ricerca e sviluppo correlate al virus.

In primo luogo, sono stati assegnati i fondi stanziati attraverso Strumento pilota Accelerator del Consiglio europeo per l’innovazione (CEI), creato per sostenere lo sviluppo di start-up e piccole e medie imprese mediante investimenti azionari diretti e sovvenzioni. Degli oltre 4000 soggetti imprenditoriali che hanno fatto richiesta, 1400 hanno presentato proposte innovative connesse alla lotta al virus: sono state selezionate 36 di queste – la metà dei beneficiari totali individuati -, alle quali andranno 166 milioni di Euro (a fronte dei 314 milioni complessivamente stanziati). I progetti selezionati si concentreranno sullo sviluppo di apparecchiature mediche soluzioni terapeutiche innovative.

In secondo luogo, la Banca europea per gli investimenti, col sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici, ha annunciato l’erogazione di un finanziamento dal valore di 100 milioni di Euro nei confronti della BioNTech, un’azienda tedesca all’avanguardia nella ricerca e nello sviluppo di vaccini basati sull’RNA messaggero. La BioNTech è stata la prima azienda europea ad iniziare, in aprile, la sperimentazione sull’uomo di un vaccino contro il coronavirus.

Infine, la Commissione europea ha annunciato un nuovo stanziamento a favore di Gavi – the Vaccine Alliance, la partnership internazionale pubblico-privato che opera per rendere accessibili i principali vaccini nei Paesi sottosviluppati, in particolar modo a livello infantile. Lo stanziamento agevolerà la mobilitazione di ulteriori risorse provenienti da investitori pubblici e privati internazionali, consentendo la vaccinazione di oltre 300 milioni di bambini in tutto il mondo e la creazione di scorte per prevenire la diffusione di malattie, in particolar modo la poliomielite.

Per approfondire: i fondi alle imprese innovative, gli stanziamenti a sostegno di Gavi, i fondi a BioNTech

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here